Azione: strisce blu gratuite per veicoli interamente elettrici

Tra le priorità di una amministrazione vi è la necessità di intraprendere ogni azione utile all’abbattimento dei livelli di inquinamento nel centro storico e nell’intero territorio comunale con atti di programmazione e azioni volte al miglioramento della qualità dell’aria. Tutto ciò al fine di ridurre le concentrazioni degli inquinanti atmosferici.

E’ quanto propone il gruppo consiliare di minoranza di Azione, tramite i suoi componenti Valerio Donato, Gianni Parisi e Stefano Veraldi.

Si dovrebbe quindi deliberare di concedere ai veicoli ad esclusiva trazione elettrica la sosta gratuita senza limitazione di orario negli stalli di sosta a pagamento gestiti a parcometro del territorio comunale (i veicoli dovranno essere identificabili tramite idoneo contrassegno da richiedere alla Società AMC).

Mentre, per i veicoli elettrici ibridi si potrebbe deliberare l’istituzione di un apposito abbonamento al costo annuo di 50 euro che consentirà la sosta, senza limitazione di orario, negli stalli blu di tutti i parcheggi a parcometro dell’intero territorio comunale. L’abbonamento dovrà essere tenuto esposto all’interno dell’auto in maniera ben visibile dall’esterno (la mancata esposizione e l’uso improprio dell’abbonamento equivale al non possesso e ciò potrà essere sanzionato nei termini di legge).
Inoltre bisogna individuare definitivamente misure per punire chi occupa abusivamente gli stalli attualmente dedicati ai veicoli elettrici, ampliandoli con le colonnine Fast (veloci), per questo, auspichiamo che il  nuovo Comandante dei Vigili Urbani possa fare un passo avanti in questo senso, non è più ammissibile assistere a occupazioni “abusive” di stalli, inoltre auspichiamo che abbia valutato la rotazione dei suoi  funzionari nel settore ambiente e nel settore commercio anche in considerazione del recente caso Conad, e una mappatura – precisano i Consiglieri di Azione –  dei posti riservati ai disabili in città e del loro numero oltre che della loro ubicazione.

Sono tante le istituzioni che a livello comunale hanno emanato provvedimenti per agevolare la sosta e l’utilizzo delle auto elettriche sul territorio, evitando quindi un utilizzo inappropriato degli stalli dedicati alla ricarica.

Se Catanzaro vuole diventare veramente una città Smart – conclude il gruppo di Azione – deve andare in questa direzione, il resto è solo propaganda.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


20 − otto =