Elezioni 2012, processo ‘Firme false’: prosciolti tutti i 14 imputati

Prosciolti con sentenza predibattimentale.

E’ stata accolta dal Tribunale di Catanzaro la richiesta avanzata dagli avvocati Antonio Lomonaco ed Enzo Savaro di proscioglimento dei loro assistiti, previa derubricazione dell’originaria ipotesi accusatoria formulata dalla Procura della Repubblica di Catanzaro.

Per gli  imputati Mimmo Tallini, Barbara Veraldi, Onofrio Dominiaci, Massimo Lomonaco, Maurizio Vento, Michele Leone, Angelica Mauro, Tommaso Caruso, Immacolata Dolce, Giovanni Dolce, Elena Leone, Emanuele Carioti, Giulia Montesano e Filippo Lacanna è caduta l’accusa di violazione delle norme in materia elettorale e favoreggiamento personale.

I fatti si riferiscono alla campagna elettorale 2012.

Già nel corso dell’udienza preliminare gli avvocati Antonio Lomonaco e Salvatore Staiano avevano prodotto attività investigativa al fine di dimostrare l’assoluta estraneità di Massimo Lomonaco.

La soddisfazione dei difensori Staiano e Lomonaco:  “Si chiude l’ultimo capitolo della ormai nota vicenda processuale che ha colpito, suo malgrado, il nostro assistito. L’unico rammarico è quello di non essere riusciti ad ottenere questo risultato favorevole in tempi compatibili con le esigenze di verità che il caso imponeva”.

Hanno fatto parte del collegio difensivo anche gli avvocati Iacopino, Murgano, Ioppoli e Casalinuovo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


19 − undici =