Mammasantissima apre con la storia di Rocco ‘Tamunga’ Morabito

Lo chiamavano Rocco u Tamunga, un nomignolo affibbiatogli per la passione nutrita per un vecchio modello di fuoristrada militare tedesco fabbricato dalla Dkw. Lui è Rocco Morabito.  Latitante per oltre 20 anni, la grande fuga di Morabito termina nel settembre del 2017, quando le autorità italiane e uruguaiane lo arrestano in un hotel di Montevideo, dove era sotto falsa identità di un imprenditore brasiliano. Ma la permanenza in cella non è così lunga. Il 24 giugno del 2019, infatti, il boss della ‘Ndrangheta riesce ad evadere dal carcere “Central” di Montevideo, mentre era ancora in attesa di essere estradato in Italia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


diciannove − uno =