Sgomento fra i colleghi, dolore fra gli amici della capotreno Pansini

Nessuna voglia di parlare tra i ferrovieri, specie quelli più giovani, nella stazione di Catanzaro Lido. La morte tragica di Mariella Pansini, capotreno di 61 anni, coinvolta nell’incidente di Corigliano-Rossano dove è deceduta anche un’altra persona, ha lasciato profonda impressione tra i colleghi oltreché di comprensibile dolore tra gli amici. Un dipendente Rfi di Roccella Ionica la ricorda come «professionale e ligia al dovere, puntuale e precisa. Sono tragedie ormai rare che comunque ancora succedono».

Leggi tutto l’articolo e GUARDA LE TESTIMONIANZE NEL SERVIZIO VIDEO

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


due × 2 =